Questo sito utilizza i cookie per migliorare servizi e esperienza dei lettori.Se decidi di continuare la navigazione consideriamo che accetti il loro uso.

 


AUDIZIONE SENATO: MEMORIA CISL SCUOLA SU "ABROGAZIONE CHIAMATA DIRETTA"

Nel corso dell'audizione informale - lo scorso 26 novembre presso la Presidenza della 7ª Commissione del Senato - sul disegno di legge 763 per introdurre modifiche alla legge 107 in particolare con l'abrogazione dei commi riguardanti la procedura della cosiddetta "chiamata diretta" dei docenti, CISL Scuola ha consegnato come di consueto ai parlamentari presenti una "memoria" scritta che riporta le osservazioni e le proposte formulate in merito dalla nostra Organizzazione. 

In essa si esprime condivisione rispetto al superamento di una modalità di attribuzione della sede di servizio ai docenti che è stata fonte di confusione e malumore non solo tra gli insegnanti, ma anche fra gli stessi dirigenti scolastici. Come più volte sostenuto dalla CISL Scuola, con critiche puntuali e argomentate, quelle norme mettevano mano pesantemente ad aspetti essenziali e delicati del rapporto di lavoro, senza che il servizio scolastico ne potesse ricavare alcun reale beneficio. Da qui la richiesta più volte avanzata che tale meccanismo fosse oggetto di radicale revisione legislativa e l'impegno svolto attraverso l'azione contrattuale per attenuarne quanto più possibile gli elementi di criticità, rendendolo di fatto residuale nei primi due anni scolastici di concreta applicazione, fino al suo accantonamento nelle operazioni del settembre 2018.

Per la CISL Scuola hanno partecipato Paola Serafin, segretario nazionale, e Fabrizia De Cuia, Ufficio Legislativo

Dell'audizione è anche disponibile la registrazione video realizzata dagli Uffici del Senato.