Questo sito utilizza i cookie per migliorare servizi e esperienza dei lettori.Se decidi di continuare la navigazione consideriamo che accetti il loro uso.

 


"RIPARTIAMO DAL SUD PER UNIRE IL PAESE"

#FuturoalLavoro

Da ogni parte d'Italia, stamane a Reggio Calabria per far sentire forte la propria voce. "Lo diremo con forza a Reggio  Calabria: senza un'idea di sviluppo per le regioni del Sud non ci sarà nemmeno una crescita per il Paese e quindi nemmeno un ruolo  dell'Italia all'interno dell'Europa", così Annamaria Furlan, segretario generale CISL che, con Landini e Barbagallo, ciuderà la manifestazione. Lavoratrici e lavoratori, precari e non occupati, pensionati, giovani e meno giovani; per la Cisl Scuola Lena Gissi, segretario generale; Paola Serafin e Ivana Barbacci; e dalla Puglia, Roberto Calienno, segretario generale Cisl Scuola Puglia, i segretari territoriali Domenico Maiorano, Gianna Guido, Mimma Vozza e Fabio Mancino,Maria Tibollo, Franccesco Basile.

"Per questo il sindacato è in campo. Se il Governo non darà risposte e non aprirà un confronto vero in vista della prossima Legge di Bilancio, la mobilitazione continuerà. Il tema del riequilibrio territoriale deve essere affrontato strutturalmente come una 'questione nazionale', come più volte ci ha ricordato il Presidente Mattarella. Per questo occorre lo sforzo di tutti i soggetti istituzionali, politici e sociali per un grande patto, una stagione di innovazione e di cambiamento soprattutto a livello formativo e culturale. Questa è la sfida che la Cisl insieme a Cgil e Uil lancerà sabato. Siamo tutti consapevoli di una ritrovata stagione di unità sindacale, frutto di proposte e piattaforme comuni e di un rinnovato rapporto con milioni di lavoratori, pensionati, giovani”.

- Galleria foto