Questo sito utilizza i cookie per migliorare servizi e esperienza dei lettori.Se decidi di continuare la navigazione consideriamo che accetti il loro uso.

 


CISL SCUOLA: "RIPARTENZA: PRIORITA' PER LA SCUOLA"

La CISL Scuola sollecita il confronto per gestire il ritorno in sicurezza alle attività in presenza

“Col nostro documento, che costituisce un primo contributo di analisi e riflessione – afferma Maddalena Gissi, segretario generale CISL Scuola - vogliamo sollecitare l’avvio di un confronto che chiediamo si apra il più presto possibile, perché le questioni da affrontare sono tantissime e il tempo a disposizione non è molto, anche nel caso in cui la riapertura delle scuole fosse prevista solo a settembre”.

L’obiettivo che la CISL Scuola indica nel suo documento - redatto con la collaborazione del Dipartimento Salute e Sicurezza sul Lavoro della CISL -,  è la definizione condivisa - coinvolgendo Amministrazione e parti sociali prepari adeguatamente il ritorno all’attività scolastica in presenza, mettendo a fuoco tutte le problematiche su cui è necessario porre l’attenzione e individuare soluzioni operative. 

Un sistema articolato di indicazioni e regole, assunte a livelli diversi, necessarie per orientare le scelte e i comportamenti delle singole scuole alla ripresa delle attività: fondamentale la stipula di un Protocollo nazionale, da declinare poi a livello di singola scuola in specifici “Protocolli di sicurezza anti-contagio”, in parallelo con quanto disposto dal Protocollo condiviso del 14 marzo fra Governo e parti sociali, assunto come modello di riferimento anche per quanto riguarda le modalità della sua definizione.

Precisa, la ripresa delle attività scolastiche in presenza, non può essere comunque immaginata, per evidenti ragioni, come un semplice ripristino delle consuete modalità operative.

Ribadisce, se è vero che il passaggio alla "fase 2" dell’emergenza va adeguatamente preparato e governato, ciò è ancor più vero per un settore come quello dell’istruzione, che direttamente coinvolge dieci milioni di persone fra studenti e personale scolastico, con un enorme impatto in termini di movimento e trasporti, servizi, contatti sociali.

- Il documento CISL Scuola