Questo sito utilizza i cookie per migliorare servizi e esperienza dei lettori.Se decidi di continuare la navigazione consideriamo che accetti il loro uso.

 


SCUOLA IN SICUREZZA: "SERVONO INVESTIMENTI ECONOMICI VERI; SERVONO RISORSE UMANE"

A Bari, l'8 giugno alle 9, conferenza stampa del segretari regionali Cisl Scuola Puglia, FLC Cgil, UIL Scuola, SNALS e FGU per spiegare ragioni, criticità e mancanza di risposte adeguate da parte del Governo, alla base dello sciopero nazionale indetto sempre per l'8 giugno di tutto il personale della scuola statale.

Roberto Calienno, segretario generale CISL Scuola Puglia, "Non è uno sciopero soltanto per i lavoratori della Scuola, è uno sciopero per le famiglie, per gli studenti, è uno sciopero per il futuro del nostro Paese; e qui in conferenza stampa sono presenti, come tante altre volte, e li ringraziamo. Noi chiediamo investimenti, risorse economiche e umane affinché il prossimo anno scolastico possa partire in sicurezza. E la sicurezza non può essere garantita da banale plexiglas che contingenta l'alunno in uno spazio. Invece, serve che le classi siano di meno alunni, serve un organico decisamente potenziato. Siamo per una Scuola che torni ad essere centrale, che dal 1° settembre debba consentire di fruire del diritto all'istruzione ad alunni e famiglie: una scuola di qualità. I provvedimenti non vanno in questa direzione. Servono risorse economiche vere, serie; non solo ipotesi teoriche. Serve un investimento considerevole, si parla di 7-8 miliardi per la scuola italiana; così, un investimento importante per la Scuola pugliese e non solo statale ma con il concorso di un investimento serio da parte della Regione Puglia".

- Photo gallery

Rassegna notizie Tv

- TGR Puglia - "Anche in Puglia sciopero della scuola, i sindacati servono più risorse"

- TG7 Puglia - "Cisl Bari, consenso per lo sciopero del mondo della scuola"

- TRM - "Puglia, giornata di protesta e solidarietà del mondo della scuola"